Spugna konjac: come si usa in cosmesi

spugna konjac carbone

    La spugna konjac è uno strumento utilissimo per la tua skincare: scopri come scegliere quella più giusta per te e come inserirla nella routine.

    spugna konjac

    Cos’è la spugna konjac

    Questo strumento di bellezza ha origini asiatiche e si ottiene dalle radici di un tubero appartenente alla famiglia delle Araceae: Amorphophallus. Dalle sembianze simili ad una patata, il suo bulbo è la parte da cui si ricava una polvere che  mescolata con idrossido di calcio, permette di ottenere la spugna tanto amata per la skincare.

    Conosciuta con vari nomi come: konnyaku, konjaku, patata konjac, giglio voodoo, lingua del diavolo e igname di elefante, è un ingrediente molto usato nella cucina asiatica: in Giappone ad esempio viene utilizzato per preparare una particolare tipologia di noodles, chiamati shirataki e dal 1776, quando i giapponesi diventarono dei veri esperti nella produzione della farina di konjac, divenne quasi più popolare del riso. Infatti è utilizzatissima da millenni anche come alimento a basso impatto calorico.

    Riconosciuta come parte indispensabile della routine di bellezza delle donne giapponesi da oltre 2000 anni, che la utilizzavano anche per il bagno dei bebè, in Cina e Corea inizialmente era utilizzata come medicinale.

    Il cormo del konjac infatti (ovvero il corpo delle piante superiore caratterizzato da radice, fusto e foglie) contiene un’alta percentuale di glucomannano, un polisaccaride che ha la caratteristica di riuscire a gonfiarsi aumentando il proprio volume a contatto con l’acqua. Questo a livello alimentare dona un senso di sazietà e a livello cosmetico consente di ottenere la spugna che conosciamo, morbida e quasi gommosa al tatto. 

    Spugna konjac: benefici per la pelle

    La spugna konjac contiene vitamina A, quelle del gruppo B, vitamina C, D ed E, e anche minerali come zinco, ferro e magnesio, è ricca di proteine, acidi grassi, e ha pH alcalino che riesce a riequilibrare l’acidità della barriera idrolipidica cutanea, migliorando l’aspetto e la salute dell’epidermide. 

    La sua struttura porosa permette una micro esfoliazione molto delicata sulla pelle, che rimuove delicatamente le impurità, l’eccesso di sebo e le cellule morte, senza causare irritazioni o secchezza, favorendo così il rinnovamento cellulare e lasciando la pelle liscia, morbida e luminosa.

    Inoltre tramite il massaggio stimola la microcircolazione cutanea, favorendo l’assorbimento dei trattamenti successivi e migliorando l’aspetto complessivo della pelle.

    La spugna konjac è adatta anche alle pelli sensibili e può essere scelta tra diverse varianti.

    spugna konjac

    Completamente biodegradabile, in genere ha l’aspetto di una mezza sfera, ma si può trovare anche sotto altre forme e dimensioni a seconda che sia stata pensata per il viso o per il corpo. La troviamo anche di vari colori, a cui corrisponde, in genere, una diversa indicazione di utilizzo: il colore infatti deriva di solito dall’ingrediente con cui la spugna viene arricchita durante la lavorazione:

    • carbone attivo per le pelli grasse e impure
    • tè verde per le pelli sensibili
    • argilla verde per le pelli impure
    • argilla rosa per le pelli impure e delicate
    • aloe vera per le pelli disidratate e sensibili
    • lavanda per le pelli sensibili e impure
    • limone per le pelli con macchie
    • argilla rossa per le pelli mature

    La versione bianca invece è priva di aggiunte e adatta a tutti i tipi di pelle.

    spugna konjac

    Come utilizzare la konjac nella skincare 

    La spugna di konjac si presenta inizialmente secca e dura, per utilizzarla correttamente basterà:

    • bagnarla in acqua tiepida finchè non avrà raddoppiato il suo volume e sarà diventata morbida
    • strizzarla delicatamente e massaggiarla sul viso senza aggiungere cosmetici, con movimenti circolari
    • sciacquarla accuratamente e lasciarla asciugare in un posto arioso

    Si consiglia di cambiarla ogni tre mesi, può essere smaltita buttandola nell’umido/organico. Nonostante sia piuttosto delicata, non va applicata sul contorno occhi e sulle zone infiammate o con ferite aperte.

    Scegli la tua preferita su Moody Skin!

    Disclaimer

    Moodyskin si impegna a garantire l'accuratezza di immagini e delle informazioni dei prodotti in vendita, tuttavia modifiche riguardanti l'imballaggio e/o gli ingredienti da parte dei produttori potrebbero essere in corso di aggiornamento sul nostro sito. I prodotti possono essere spediti occasionalmente in confezioni alternative da parte del produttore, ciononostante si garantisce l’originalità e la freschezza del prodotto. Si prega di leggere attentamente le etichette, le istruzioni e le avvertenze riportate sulle confezioni originali, tenute costantemente aggiornate dallo stesso produttore; facendo riferimento alle informazioni sul sito solo ed esclusivamente a titolo informativo. In nessun caso le informazioni presenti sul sito, costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non sostituiscono il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Se si hanno dubbi in merito all'utilizzo di un prodotto, per sostanze o ingredienti in esso contenuti, si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o dello specialista riguardo qualsiasi indicazione riportata sull'etichetta del prodotto ed eseguire un patch test al primo utilizzo. Moodyskin non risponde in alcun modo riguardo sensibilizzazioni o allergie personali agli ingredienti del prodotto riportati sull'etichetta della confezione originale, oltremodo non possono essere considerate difetto del prodotto stesso.