Il termine “Lotion” crea spesso confusione, identificata come tonico, in realtà è molto più di questo!

Le lotion giapponesi sono parte della doppia idratazione e hanno lo scopo di idratare e ammorbidire la pelle, per prepararla all’applicazione di sieri e creme. Si può pensare alla lotion come valida sostituta di tonico ed essence della routine coreana, ed è un passaggio considerato essenziale nella routine di cura della pelle giapponese.

L’obiettivo è ottenere una pelle “mochi hada”, una pelle morbida e paffutella come i classici dolcetti di riso giapponesi.

Su MoodySkin trovi una vasta selezione di lozioni giapponesi, non hai che da scegliere!

    Il concetto di “mochi-hada” è un termine giapponese utilizzato nella skincare per descrivere la sensazione di pelle elastica, morbida e idratata, simile alla consistenza del mochi, un dolce tradizionale giapponese fatto di riso glutinoso. Questo termine sottolinea l’obiettivo di avere una pelle liscia e tonica, che richiama la morbidezza e l’elasticità del mochi.

    Nella skincare giapponese, il concetto di mochi-hada è spesso associato all’uso di prodotti idratanti, come creme, emulsioni e toner ricchi di ingredienti come l’acido ialuronico, glicerina e ceramidi. Questi ingredienti aiutano a trattenere l’umidità nella pelle, migliorando la sua elasticità e morbidezza.

    Per ottenere una pelle mochi-hada, è importante seguire una routine di skincare che si concentri sull’idratazione ed emollienza della pelle. Ciò può includere l’uso di prodotti che favoriscono la ritenzione dell’acqua, il ripristino della barriera cutanea e la promozione della circolazione sanguigna. L’obiettivo è creare uno strato protettivo sulla pelle che la renda liscia, levigata e luminosa.

    La doppia idratazione giapponese

    La “doppia idratazione” è un concetto della skincare giapponese che prevede il layering di più prodotti idratanti o strati di idratazione per migliorare la luminosità e l’idratazione della pelle. Questa si basa in genere sulla sovrapposizione di due prodotti in particolare:

    • la lotion giapponese, che aiuta a preparare la pelle per gli step successivi, favorendo l’assorbimento degli ingredienti idratanti. I prodotti con ingredienti come l’acido ialuronico, il glicerolo, il pantenolo o estratti di piante idratanti aiutano a fornire una dose extra di idratazione alla pelle;
    • l’emulsione o crema idratante servirà per sigillare l’idratazione. Questo step è importante per trattenere l’umidità e creare una barriera protettiva sulla pelle. Opta per una crema con ingredienti emollienti e idratanti.

    Ricorda che la chiave è l’equilibrio e l’attenzione alle esigenze specifiche della tua pelle. Alcune persone con pelle più grassa potrebbero preferire strati di idratazione più leggeri, mentre le persone con pelle secca potrebbero beneficiare di strati più densi. Adatta la tua routine in base alle condizioni della tua pelle e alle stagioni dell’anno.

    L’acqua di riso: ingrediente chiave della routine skincare giapponese

    L’acqua di riso è stata tradizionalmente utilizzata nella skincare giapponese per i suoi benefici per la pelle, da sempre considerata un segreto per la pelle chiara e luminosa. Ecco come l’acqua di riso è stata utilizzata nella skincare giapponese:

    Lavaggio del viso: Nella skincare giapponese tradizionale, l’acqua di riso è stata utilizzata come tonico naturale per risciacquare il viso dopo la pulizia per rimuovere delicatamente le impurità e lasciare la pelle luminosa.

    Bagni di riso: Alcune tradizioni giapponesi prevedono bagni di riso, in cui l’acqua di riso viene aggiunta all’acqua da bagno per ammorbidire e idratare la pelle.

    Maschere viso: In alcuni casi, l’acqua di riso è stata utilizzata per creare maschere viso. Questo coinvolge l’immersione di un tessuto naturale nell’acqua di riso e l’applicazione del tessuto sul viso.

    Ancora oggi l’acqua di riso, gli estratti, gli oli e in generale i derivati del riso sono ingredienti utilizzatissimi all’interno delle formulazioni giapponesi. Infatti li ritroviamo spesso nelle lozioni ma anche in sieri, creme e detergenti.

    Come si usano le lozioni giapponesi

    Le lotion giapponesi sono progettate per preparare la pelle, ristabilire il pH, idratarla e migliorare l’assorbimento degli step successivi. Ecco come utilizzare al meglio le lotion giapponesi:

    • Dopo la pulizia: Le lotion vengono applicate dopo aver completato la pulizia del viso, sia che tu stia seguendo la doppia pulizia giapponese o una routine di pulizia più semplice.
    • Preparazione della pelle: Versa una piccola quantità di lotion sul palmo della mano. In genere, è sufficiente una quantità di prodotto delle dimensioni di una moneta da cinque centesimi o meno.
    • Applicazione: Con le mani pulite, tampona delicatamente la lotion su tutto il viso. Non strofinare, piuttosto tampona o picchietta delicatamente per far assorbire il prodotto nella pelle. Puoi anche applicare la lotion utilizzando un batuffolo di cotone, se preferisci.
    • Fissaggio dell’idratazione: Le lotion aiutano a idratare e a preparare la pelle per gli step successivi della tua routine. Possono anche essere utilizzate per “stratificare” l’idratazione, applicando più strati sottili di lotion per un effetto più intensivo.
    • Assorbimento: Lascia che la lotion venga assorbita naturalmente dalla pelle. Puoi aspettare un paio di minuti prima di procedere con il prossimo passaggio.
    • Step successivi: Dopo aver applicato la lotion, continua con gli altri prodotti della tua routine, come sieri, creme idratanti e trattamenti specifici.

    Le lotion giapponesi sono spesso leggere e idratanti, progettate per idratare e preparare la pelle senza appesantirla. Sono adatte per tutti i tipi di pelle e possono essere utilizzate mattina e sera.

    Volendo, proprio per la loro ricchezza in sostanze umettanti, possono essere applicate sulla pelle anche saturando una maschera in tessuto o dei cotton pads da applicare sul viso in posa per 5-10 minuti.

    Ingredienti principali delle lotion giapponesi

    Tra i tantissimi ingredienti che compongono le formulazioni delle lotion giapponesi ce ne sono alcuni che ricorrono spesso e che vale la pena considerare:

    • acido ialuronico: una molecola che ha la capacità di catturare l’acqua, bloccandola all’interno della pelle, e che quindi ha effetto idratante e dona alla pelle un aspetto compatto, turgido e disteso, ritardando l’invecchiamento precoce. Hada Labo ha addirittura sviluppato Super Hyaluronic Acid Premium™ un complesso di Acido Ialuronico di ultima generazione, una combinazione esclusiva di cinque tipologie diverse di Acido Ialuronico in micro capsule lipidiche, in grado di idratare a fondo la pelle e grazie all’effetto “Lock-in-moist” mantenere bloccati alti livelli di umidità anche per molte ore.
    • proteine della soia: tra cui isoflavoni, garantiscono una valida attività antiossidante, sono in grado di attivare le vie di segnalazione per la sintesi del collagene e hanno proprietà idratanti e protettive. vitamina c: ingrediente funzionale utile a schiarire le pigmentazioni e illuminare il tono dell’incarnato, potente antiossidante protegge inoltre dai danni causati dall’esposizione solare.
    • ingredienti fermentati: utili per mantenere in equilibrio il microbiota cutaneo e favorire l’idratazione e il benessere della pelle. collagene: proteina prodotta nel derma che insieme all’elastina, ha come funzione quella di garantire l’elasticità della pelle. La sua presenza nelle creme ha azione idratante.
    • semi di Coix: conosciuti come “lacrime di Giobbe”, noti fin dall’antichità come portatori di benessere e salute, si ricavano dalla pianta tropicale “Adlay” originaria dell’Asia orientale. L’estratto di semi di Coix si chiama Hatamugi e contiene ben 12 tipi di aminoacidi, componenti principali del “Fattore d’Idratazione Naturale (NMF)” che contribuiscono alla “funzione barriera” della pelle.
    • ceramidi: sostanze cerose già presenti naturalmente nella nostra pelle, che fungono da collante della barriera, impedendo così l’evaporazione dell’acqua dagli strati più superficiali (TEWL). Fondamentali quindi per ripristinare le funzioni barriera e mantenere l’idratazione.

    Ora che hai tutte queste informazioni a tuo supporto, non hai che da scegliere la tua lotion giapponese preferita!