Le Maschere Viso Coreane, sono lo step più SPA e divertente di tutta la skincare coreana. La maschere sono la vera star della k-Beauty, un rituale rigenerante per pelle e spirito, una coccola rilassante da dedicarsi dopo la quale la pelle diventa più elastica, le rughe si attenuano, il viso è più luminoso e si ha un senso di benessere e appagamento.

Senza dubbio la maschera in tessuto è la tipologia di maschera più popolare in Corea, il foglio rappresenta il simbolo dell’anima della routine. Se ne possono trovare per tutti i gusti e le tasche! Se vuoi saperne di più e scoprire le caratteristiche di tutte le altre tipologie di maschera leggi a fondo pagina.

-15%
Non disponibile
Il prezzo originale era: 2,95 €.Il prezzo attuale è: 2,50 €.

    Le Korean Mask: Maschere Coreane Viso

    Perché utilizzare le maschere viso nella beauty routine coreana?

    Nelle maschere la percentuale di principi attivi presenti è nettamente superiore a quella contenuta nelle creme.  Per tale motivo si applicano solo una/due volte alla settimana. Gli effetti delle maschere dipendono dalle sostanze funzionali in esse contenute: bava di lumaca, vitamine, collagene, aloe vera, burro di karité, tea tree. In base a queste le maschere  saranno idratanti, astringenti, nutrienti, effetto lifting, lenitive, tonificanti. Ogni maschera va scelta quindi tenendo in considerazione i bisogni della propria pelle.

    Esistono varie tipologie di maschere viso coreane:

    • Sheet mask o maschere viso in tessuto, sono molto apprezzate dalle donne coreane, è facile intuirne il motivo: sono facili da indossare perché sagomate per adattarsi al viso e pratiche nell’utilizzo, in quanto contengono la perfetta quantità di prodotto per l’applicazione. Queste maschere monouso sono in confezioni piccole tanto da poter essere trasportate agevolmente in borsa o in valigia per un trattamento di bellezza a portata di mano in qualsiasi momento o per ogni occasione ad un costo relativamente economico. Il foglio di tessuto è intriso di attivi che lasciano la pelle visibilmente nutrita e rigenerata dopo soli 10-15 minuti  all’applicazione, un effetto pressoché immediato. Questo perché le sostanze funzionali vengono intrappolate sulla pelle dal foglio, in tal modo non evaporano, e il contatto prolungato costringe la pelle ad assorbirle, rendendo le maschere trattamenti molto efficaci.  I brands coreani sono sempre alla ricerca di nuove tecnologie tissutali che possano veicolare al meglio le sostanze alla pelle, e rendere le maschere il più possibile confortevoli  e altamente performanti. Si stima che in commercio in Corea ne esistano più di 1000 tipi. Un consiglio: nel packaging dopo l’utilizzo della maschera rimane molto prodotto, non gettatelo, ma sfruttatelo nelle sere successive al posto di essenze o sieri su viso e collo.
    • Hydrogel mask, sono simili alle maschere in tessuto con la differenza che il supporto non è in cotone, bensì in idrogel. Gli idrogel sono polimeri naturali (solitamente di alginato, cellulosa o agar), insolubili in acqua in grado di rigonfiarsi in condizioni acquose. I formulati vengono intrappolati nell’idrogel durante la polimerizzazione, risulta quindi un ottimo veicolo per numerosi principi attivi idrosolubili. Il fatto che sia un materiale idrofilo, lo rende simile ai tessuti viventi, la sua bio ed emo-compatibilità, ha permesso numerose applicazioni in campo farmaceutico (bendaggi chirurgici), in campo biomedico (materiali per la ricostruzione maxillo-facciale, maschere post-bleferoplastica), in campo industriale (assorbenza per pannolini). La prima applicazione biomedica risale agli anni ’60 per le lenti a contatto che sino ad allora erano rigide. L’utilizzo dell’idrogel nelle maschere di bellezza permette di ottenere maggiore confortevolezza, maggiore aderenza al viso come se la maschera fosse una seconda pelle, inoltre la bio ed emo-compatibilità rende le maschere in idrogel sicure e tolleranti in caso di allergie. Il rilascio graduale dei principi attivi, quindi un tempo di persistenza maggiore sulla superficie cutanea consente al formulato di permeare più agevolmente il film lipidico espletando la propria azione più efficacemente.
    • Sleeping mask, sono, come suggerisce il nome, da applicare alla sera prima di coricarsi, si utilizzano al posto della crema da notte per un trattamento più intensivo e di rinnovamento totale. Vanno stese sul viso senza massaggiare in modo che vengano assorbite lentamente durante tutta la notte.
    • Splash mask, hanno tradizioni coreane molto antiche. Le donne coreane nel loro rituale di bellezza erano solite spruzzarsi acque benefiche per la pelle dopo la pulizia del viso. Le maschere Splash sono altamente concentrate, si possono utilizzare sotto la doccia o diluendole nell’acqua per poi bagnare il viso, e non vanno risciacquate.
    • Bubble mask, sono maschere con le bollicine, anche queste made in Corea, che hanno spopolato sul web, anche tra i personaggi più noti tra cui Miley Cyrus. Attraverso l’ossigenoterapia riescono a purificare e ossigenare la pelle; un effetto detox e rigenerante che contrasta gli effetti dell’inquinamento e le impurità del viso. Un risultato ottimale per pelli asfittiche, impure e spente, che riacquistano un aspetto fresco e luminoso. L’ossigeno attivo che sprigiona la maschera attraverso le bolle, libera i pori ostruiti da sporco e batteri,  riattiva la micro-circolazione e di conseguenza la produzione di collagene per una pelle più elastica. Via libera a queste maschere per le pelli grasse impure, e per quelle spente e asfittiche. Le bubble mask esistono in foglio o da spalmare a base di argille.
    • Wash-off mask, sono maschere prevalentemente esfolianti, che uniscono il comfort di una crema da stendere con un momento di relax detossinante. Le maschere a risciacquo si stendono con l’utilizzo di una spatola o direttamente con le mani e, dopo un tempo di posa che varia tra i 15 e i 30 minuti, devono essere risciacquate. L’effetto purificante è molto visibile, i pori appaiono sin da subito puliti e chiari, la pelle più levigata e morbida.
    • Black mask, il loro colore nero le rende inconfondibili ed è dovuto alla presenza del loro ingrediente funzionale: il carbone vegetale attivo. Il carbone purifica la pelle assorbendo l’eccesso di sebo e liberando i pori della pelle dai punti neri. Sono maschere peel-off, dopo averle stese sul viso iniziano a seccare, formando una pellicola facile da rimuovere, la pellicola porta con sé le impurità che restano letteralmente intrappolate ad essa. Le black mask possono essere anche in tessuto (non pell-off).

    Insomma la scelta ora risulta difficile, ma siamo sicuri che riuscirete a trovare quelle più adatte alla vostra pelle e perché no, anche al vostro stile di vita.

    Cosa aspettate a curiosare le maschere in tessuto coreane online su moodyskin.it!