Filtra per

#

STEP 8 - Contorno Occhi


Step 8 routine coreana

Un contorno occhi, permette di mantenere lo sguardo libero da occhiaie, gonfiori e rughe. Il contorno occhi è lo step 8 della routine coreana. Va applicato delicatamente picchiettando l’area periorbitale con i polpastrelli, evitando di sfregare, la pelle intorno agli occhi infatti è più sottile e quindi più soggetta alla formazione di rughe. Vuoi saperne di più? Leggi il tutorial e i chiarimenti sul contorno occhi a fondo pagina.

STEP 8 - Contorno Occhi

Filtri attivi

Come si applica un contorno occhi?

Il contorno occhi va applicato picchiettando la pelle, senza strofinare, nell’area perioculare evitando la palpebra mobile per non far finire il prodotto negli occhi e causare irritazione.

La tecnica del "Patting" (del picchiettare) non solo evita con lo sfregamento la formazione delle rughe, ma riattiva il microcircolo che drena il gonfiore e attenua il viola-bluastro delle occhiaie.

Che cos’è il contorno occhi

Il contorno occhi, denominato area perioculare, è la zona intorno all’occhio, una zona del viso estremamente delicata e sensibile. Qui la cute è più sottile e secca in quanto le fibre di collagene e il tessuto adiposo sono ridotte, come ridotte sono le ghiandole sebacee e sudoripare. La circolazione sanguigna e linfatica risulta rallentata, con conseguente ristagno di liquidi e sangue. Oltre alle caratteristiche menzionate, questa zona del viso è soggetta ai naturali movimenti della mimica facciale, che sommati all’influenza degli elementi ambientali esterni (sole, vento, freddo, raggi emessi da dispositivi, agenti chimici…), portano ad un invecchiamento della cute più celere rispetto ad altre zone del viso; di qui la necessità di una maggiore attenzione e cura, per evitare la perdita di luminosità e l’intensità dello sguardo, dovuta a borse, occhiaie e rughe d’espressione.

Quali sono gli inestetismi del contorno occhi?

Gli inestetismi che infieriscono sul nostro sguardo sono le rughe i gonfiori e le occhiaie, questi ultimi due in genere sono predisposizioni di natura genetica, ma possono peggiorare: i fattori scatenanti sono gli squilibri alimentari, le allergie, il tabagismo, il disequilibrio sonno-veglia, l’alcool, lo stress.

Cosa sono le borse sotto gli occhi?

Sono rigonfiamenti palpebrali, che si accentuano al risveglio, dopo pasti salati, alcol, o in seguito a periodi di stress e stanchezza.

Cosa sono le occhiaie?

Sono aloni viola-bluastri nella parte inferiore della zona periorbitale, dovuti al rallentamento del microcircolo con conseguente ristagno di liquidi e sangue. Il difetto si accentua maggiormente durante il ciclo mestruale e in caso di allergie.

Cosa sono le rughe?

Il difetto maggiormente sentito e il più difficile da nascondere! I 10.000 movimenti giornalieri dei 20 muscoli presenti nella zona periorbitale rivestono un ruolo determinante nella formazione delle rughe d’espressione, quelle pieghe che solcano la cute seguendo le linee degli occhi.

Come intervenire sul contorno occhi – rimedi e consigli per uno sguardo luminoso

Errore comune è quello di spalmare una normale crema antirughe, in realtà per rimodellare il contorno occhi occorrono prodotti specifici. Con la premessa che mai nessuna crema vi toglierà le rughe dal viso, essendo queste il risultato di un processo irreversibile; per evitare il ricorso alla chirurgia estetica, l’utilizzo di un contorno occhi come prevenzione antiage dovrebbe iniziare già intorno ai 28/30 anni.

I cosmetici per il contorno occhi sono ricchi di complessi vegetali a base di proteine filmogene, idratano e nutrono la pelle in profondità, creando un film protettivo e conferendo un aspetto più teso e compatto. Grazie alla loro azione levigante si attenuano le piccole rughe dovute all’aridità della zona cutanea, si riducono i gonfiori e si schiariscono gli aloni.

Nei cosmetici per il contorno occhi per borse e occhiaie non dovrebbero mai mancare:

-Stimolanti del microcircolo, come rusco (Ruscus aculeatus) e centella asiatica ampiamente utilizzata dei cosmetici coreani per il contorno occhi;

-attivi funzionali con azione lenitiva e calmante, antinfiammatoria, antiedemigena, schiarente (calendula, amamelide).

Nei cosmetici per il contorno occhi antiage non dovrebbero mai mancare:

-un fattore di protezione solare per limitare i rischi da foto invecchiamento, di origine sintetica o di origine vegetale come gli in saponificabili di alcuni oli (Olea europea, Glycine soya, Buthyrospermum parkii), estratti di aloe, elicriso, cacao theobroma, camomilla;

-fattori idratanti (acido ialuronico, pantenolo, arginina…) e nutrienti (oli e burri vegetali) per mantenere la pelle elastica,

-sostanze antiossidanti ricche di flavonoidi e tannini per contrastare l’effetto negativo dei radicali liberi (vitamina C, vitamina E, ginko, tè verde, cacao, iris fiorentino, estratto di vite, coezima Q)

- sostanze che decontraggono i muscoli mimici, le cosiddette sostanze "botox-like".

Cosa sono i botox-like?

I prodotti con questa denominazione, contengono nel loro formulato peptidi biomimetici, principi attivi innocui a differenza della tossina botulinica, di cui riescono a simularne l’azione, decontraendo i muscoli mimici del viso responsabili di linee e rughe d’espressione. I peptidi biomimetici, grazie alle piccole dimensioni molecolari, penetrano nell’epidermide e si accumulano nel tessuto ostacolando la comunicazione tra nervi e muscoli, riducendone la contrazione.

Le sostanze botox-like più conosciute sono:

-l'acido amminobutirrico (anche conosciuto come GABA, o acido gamma-amminobutirrico);

-peptidi come: l'acetil esapeptide-8 (Acetyl Hexapeptide-8); l'acetil esapeptide-3 (Acetyl Hexapeptide-3, meglio conosciuto con il nome di "Argireline); dipeptide diaminobutyroyl benzylamide diacetate (SKIN-AKE, conosciuto come “veleno di vipera” per la sua azione paralizzante); un pentapeptide noto con il nome commerciale di "Leuphasyl;

-veleno d’ape (bee venom).

Spesso, queste sostanze nei trattamenti cosmetici sono associate ad altre sostanze che operano in sinergia per migliorarne l’effetto:

-ridensificanti come la vitamina C e oli e burri vegetali, echinacea;

-idratanti come l’acido ialuronico, la glicerina, gli alfa-idrossiacidi;

-sostanze antiossidanti come vitamine A, C ed E, il coenzima Q, alcuni estratti vegetali;

-agenti schiarenti (come l'estratto di radice di liquirizia, arbutina, acidi della frutta).

Consigli per uno sguardo luminoso:

-Rimuovere bene i residui di trucco

-Trattare delicatamente la zona periorbitale evitando sfregamenti

-Proteggere la zona con filtri UV e occhiali da sole per prevenire i danni da photoaging

-Idratare e nutrire in profondità

- Stimolare la microcircolazione

-Utilizzare prodotti con antiossidanti

-Evitare fumo e alcol

-Dormire almeno 7/8 ore

-Bere molta acqua.

La cosmesi coreana ha introdotto i patches in tessuto o hydrogel per un effetto intenso e immediato, grazie al loro potere occlusivo sulla pelle, potenziano l’assorbimento dei principi attivi di cui sono intrisi.